Archive for the ‘Tecnologia’ Category

SOLIDI A VOLONTÀ!

venerdì, gennaio 11th, 2019

Cari ragazzi e ragazze, come state?

Io bene e sono di nuovo qui a raccontarvi una nuova esperienza.

In tecnologia, noi ragazzi di seconda, con la professoressa Maccatrozzo stiamo costruendo i solidi. Sì, proprio quelli!!

Per realizzarli ci sono vari passaggi.

Il primo è disegnare su un foglio da disegno o sui cartoncini colorati (come preferiamo) lo sviluppo del solido, se avete ben presente una scatola smontata, ecco, quel  disegno lì. Però, si possono fare altrettante figure, come piramidi, prismi… . Il tutto si deve compiere con accurata precisione, e prima di farli devi saper fare due fondamentali cose: uno, saper realizzare i poligoni data la circonferenza e dato il lato, in modo quasi perfetto; due devi sapere come sviluppare i diversi solidi geometrici, per poi riuscire a montarli creando delle alette apposite per la fase di incollaggio. È per questo motivo che la maggior parte delle persone trova difficoltà in questo passaggio, il tutto deve essere precisissimo. Le strutture da realizzare, di solito, la professoressa ce le indica all’inizio della lezione, in modo da non avere problemi, altrimenti si possono trovare anche nel nostro libro di testo o consultando qualche tutorial su YouTube.

Dopo questa fase, ce n’è un’altra altrettanto precisa e da prestare attenzione: con l’aiuto di una squadra per andare dritti, tagliare con il taglierino la figura. È molto pericolosa questa parte, infatti bisogna stare sotto la supervisione di un adulto, ma quando si incolla il tutto, piegando le alette e montando con la colla si ha una grande soddisfazione! Almeno per me!

Quindi, queste sono le fasi, molto importanti per creare un solido. Naturalmente più se ne fanno e più si accumula esperienza ottenendo un risultato davvero soddisfacente!

Spero che la spiegazione sia stata chiara, se al contrario potete chiedere chiarimenti nei commenti e magari raccontare la vostra esperienza nella costruzione dei solidi!!

Benedetta 2F

6751
890

VETRO?RICICLIAMOLO!

sabato, gennaio 21st, 2012

Ciao Raga!
Lo sapevate che l’Italia è il paese europeo che ricicla più vetro?
I consumatori vorrebbero che un numero maggiore di alimenti fosse confezionato con questo materiale, considerato più sicuro per la salute umana e più ecologico.
So per certo che tutti noi abbiamo cura di differenziare il vetro dagli altri materiali, VERO?

Ma il vetro cos’è?
Il vetro ha la stessa densità dell’alluminio, classificato come metallo leggero. Negli ultimi 30-40 anni il peso dei contenitori in vetro è diminuito di molte decine di grammi ed è stato al tempo stesso irrobustito. Il vetro si rompe ancora, certo, ma fragilità non vuol dire debolezza: la rottura, infatti, avviene sotto carichi molto alti.

Tra tutti i materiali di imballaggio, è sicuramente il più antico (si ritiene che il suo impiego risalga ad almeno 5mila anni fa, ad opera dei Fenici) e ha tre caratteristiche fondamentali che lo rendono sicuro per alimenti e farmaci: l’inerzia fisica, ossia l’assoluta barriera che il vetro oppone al passaggio di gas o vapori e l’impossibilità di fenomeni di ‘migrazione’ di sostanze nell’alimento; l’inerzia chimica, ossia l’assenza di reazioni chimiche nel contatto tra contenitore e contenuto; infine la trasparenza alla luce visibile, che permette di controllare direttamente lo stato del contenuto, ma che è combinata a una forte impenetrabilità da parte delle radiazioni ultraviolette, le più pericolose per gli alimenti.

Date un’occhiatina a questi link e saprete tutto su come si fa una bottiglia di vetro ;-)
clicca qui…….e qui

prof. Macca